Come coinvolgere gli utenti utilizzando i colori giusti

Come la musica, di cui parleremo in uno dei prossimi articoli, anche i colori suscitano emozioni, e il marketing si nutre di emozioni. La psicologia del colore in relazione alla persuasione è uno degli aspetti più interessanti e più controversi del marketing.

I colori del web

Una cosa è certa: i grandi colossi credono nella psicologia del colore applicata al marketing. Facebook, Linkedin, Twitter, Youtube, Instagram, Google, Yahoo!, Windows e tanti altri hanno tutti dei colori distintivi che rispecchiano le sensazioni che vogliono trasmettere. Il primo ad usare la psicologia dei colori per comunicare con gli utenti tramite la propria interfaccia fu Napster. Nei primi anni 2000 Napster divenne famosissimo per essere stato il primo programma di file sharing…e perché violava le leggi sul copyright. Come raccontò Sean Parker ideatore di Napster si scelse il blu come colore dell’interfaccia proprio perché “si voleva accogliere gli utenti e farli sentire sicuri”.

Quali sono i colori utilizzati dai grandi colossi del web? Perché usano proprio quei colori e che emozioni suscitano negli utenti?

Colori_social

Colori caldi e colori freddi

Una prima distinzione va fatta tra colori caldi come il rosso, il giallo, l’arancione che trasmettono eccitazione, frenesia e movimento e colori freddi come il blu, il viola, il verde che invece trasmettono calma e serenità. Una breve parentesi per fare un esempio che non c’entra nulla con il web: notate che molte marche che producono camomilla utilizzano colori come il blu ma anche il viola e il verde nei loro spot, proprio per dare un’idea di quello che è il loro prodotto.

Il Blu

E’ senza dubbio il colore più utilizzato sul web. Proprio per il fatto che infonda calma e serenità, grossi colossi del web e del social fanno uso del blu in tutte le sue sfumature. Facebook, Twitter, Linkedin per quel che riguarda i social ma anche  Microsoft, AOL, FOX Interactive Media, Paypal, WordPress, Skype e tanti altri hanno scelto la strada del blu. Microsoft ad esempio, non si è limitato solo alla scelta del blu ma ha anche unito l’effetto trasparenza e lucentezza che attrae ancora di più gli utenti dando l’impressione di avere a che fare con dei cristalli e di conseguenza con qualcosa di livello superiore, di lussuoso. Non tutti ammettono di utilizzare la psicologia dei colori: quando fu chiesto a Mark Zuckerberg per quale motivo fosse stata scelta l’interfaccia di color blu per Facebook lui rispose che a causa del suo daltonismo il blu è l‘unico colore che riesca a distinguere.

Il Verde

E’ anche questo nella gamma dei colori freddi e cioè quelli che infondono calma e tranquillità. È utilizzato molto meno del blu. Su tutti, ricordiamo WhatsApp che utilizza il verde come colore distintivo e lo utilizza per un motivo preciso. Mentre il blu dà l’idea di casa, serenità e famiglia, il verde riporta alla mente sensazioni come amicizia, opinione, complicità, discussione, convivio, tutte sensazioni che si sposano bene con WhatsApp che è una chat. Altri portali che utilizzano il verde sono The Fork e Trip Advisor per riportare alla mente la convivialità e la voglia di stare insieme.

Il Viola

Appartiene ai colori freddi ed è stato scelto da diversi brand. Su tutti ricordiamo Yahoo! e Monster. Probabilmente conoscerete questi due importanti marchi. Yahoo! È uno tra i più importanti portali web di servizi Internet (motore di ricerca, e-mail ecc.) e Monster è invece una piattaforma per la ricerca/offerta di lavoro. Il colore viola infonde calma ma al tempo stesso richiama la produttività e l’operosità. E’ molto utilizzato nei siti in cui si parla di arte o artigianato. Sia Yahoo! Che Monster vogliono dare questa sensazione agli utenti: lavorare o cercare lavoro ma senza affanno, senza ansia.

Il Rosso

Eccoci arrivati ai colori caldi, quelli che richiamano il movimento ed infondono eccitazione. Se tra quelli freddi il più utilizzato è il blu, tra quelli caldi è il rosso. A scegliere il rosso sono: Youtube, ASK, la CNN web e TV, SKY web e TV, BBC web e TV, DISNEY web e Channel, ESPN web e TV, NETFLIX ed altri. Se leggete bene questa lista una cosa salta subito all’occhio: sono tutti portali in cui si possono vedere video online e molti sono portali di informazione. La CNN, SKY, la BBC sono canali web e TV di informazione. Il metodo utilizzato da questi grandi colossi dell’informazione è quello essere on-air oltre che on-line 24 ore su 24, 365 giorni all’anno e di fornire notizie nel momento stesso in cui succedono. Tutto ciò si sintetizza in due parole: velocità e dinamismo. ESPN è un grande network di eventi sportivi sia web che TV. Lo sport è dinamico quindi va bene il rosso. Youtube, NETFLIX, ASK e altri portali simili hanno optato per il rosso sempre per dare un’idea di dinamismo. Per quanto riguarda Youtube la scelta potrebbe essere azzeccata se si potessero vedere solo filmati di azione o sportivi ma non è così. Se devi vedere brevi filmati la velocità ed il dinamismo vanno bene ma per  film o documentari secondo noi vanno meglio colori freddi: al cinema ci si rilassa.

L’Arancione

Anche questo fa parte dei colori caldi. Due grandi colossi su tutti utilizzano l’arancione: Amazon e Pornhub. Sono due portali che differiscono totalmente l’uno dall’altro. Il primo è il più grande portale di vendita online, il secondo è uno dei più importanti portali dell’industria del porno. Entrambi però hanno in comune un fattore: l’eccitazione. Su Amazon si fanno acquisti e quando si acquista si sa, si è eccitati. Su Pornhub invece non ci si eccita per quello che si acquista ma per quello che si guarda.

Il Giallo

Colore caldo, richiama il movimento, eccita chi lo guarda. Expedia, famoso portale di viaggi, ha scelto proprio il giallo. Un altro portale che utilizza il giallo mischiato al bianco e blu è eDreams e anche questo è un portale per prenotazione di voli aerei e viaggi. Dopotutto si sa che quando si deve partire si è pervasi da sensazioni eccitanti.

Multicolor

Ci sono alcuni siti e motori di ricerca che non hanno scelto un colore predefinito ma utilizzano più colori e rimarcano questa cosa nel logo o in altre sezioni del sito. Su tutti ricordiamo Google, il cui logo è da sempre multicolo, Ebay famossissimo portale di compravendita online, Instagram con il suo logo irideo e tanti altri. Scegliere tanti colori indica creatività ed estro e probabilmente chi opta per questa strada e lo rimarca vuole far percepire queste caratteristiche. Su Instagram infatti ad esempio, creatività ed estro sono caratteristiche fondamentali, ma anche chi compra o vende su Ebay potrebbe aver piacere nel percepire questo tipo di caratteristica e Google invece? Beh francamente pensiamo che furono proprio estro e creatività a spingere  Larry Page e Sergey Brin, il 4 settembre 1998, in un anonimo garage, a creare un motore di ricerca che utilizzava algoritmi differenti e completamente controcorrente rispetto a quelli utilizzati fino a quel momento dagli altri motori di ricerca.

I colori personalizzati

Ci sono poi siti e portali che invece scelgono dei colori ben precisi perché si rivolgono ad un tipo particolare di utenza. Pensiamo ad esempio ai portali delle squadre di calcio (o di qualsiasi altro sport) che avranno i colori sociali della squadra. D’altronde se vado sul sito della AS Roma mi aspetto di vedere il giallo e il rosso e non bianco e celeste che invece vedrò sul sito della SS Lazio e così nel sito della Juve mi aspetterò di trovare il bianco ed il nero. Per il Milan il rosso ed il nero, per l’Inter il nero e l’azzurro, per il Napoli il celeste e così via. Se il sito si rivolge ad un’utenza in particolare per cui alcuni colori sono importanti dovrà riprendere necessariamente quei colori. Ammettiamo ad esempio che stiamo creando un sito che parli di basket, potremmo utilizzare l’arancione e il nero che sono i colori della palla da basket, familiari ai cestisti o a chi ama questo sport. Oppure utilizzeremo i nero ed il giallo che insieme danno l’idea di dinamismo e velocità visto che il basket è uno sport molto dinamico e veloce. Attraverso i colori dobbiamo personalizzare il più possibile la user experience.

Effettivamente dati statistici mostrano come l’utilizzo dei colori giusti aumenti l’engagement dei clienti. Attrarre il cliente e farlo sentire a suo agio quando visita il vostro sito è fondamentale che abbia i colori giusti.

Che colore utilizzate per il vostro sito? State utilizzando davvero i colori corretti per fare maggior presa sugli utenti? Noi di Twilia possiamo esservi d’aiuto per avere maggiore presa sui vostri clienti. Contattateci per un incontro gratuito compilando il modulo seguente e vi spiegheremo come.

2019-10-23T19:09:07+00:00